Appello a Franceschini contro la chiusura del Museo nazionale d’Arte Orientale di Roma

Se deve chiudere qualcosa, chiuda il Ministero dell’Istruzione

Appello a Franceschini contro la chiusura del Museo nazionale d’Arte Orientale di Roma

Il Ministero dei Beni Culturali – nella persona di Dario Franceschini, uomo di valore – non chiuda il Museo nazionale d’Arte Orientale di Palazzo Brancaccio a Roma. E’ uno dei luoghi più importanti del nostro patrimonio di scienza oltre che di raccolta museale. Oltre ai 40.000 oggetti conservati – preziosi reperti provenienti dal Tibet, dal Nepal, dal Giappone e dalla Cina – il museo è il tesoro vivente della ricerca scientifica di Giuseppe Tucci. Vi hanno trovato dimora, in quel palazzo, i segni e i tracciati di Persia, le melagrane e le spade, quindi l’usignolo e la rosa, e poi l’eterna poesia dei Re. Se deve chiudere qualcosa, Franceschini, chiuda il Ministero dell’Istruzione. Tolga di mezzo Valeria Fedeli prima di togliere Matteo Renzi. E lasci a palazzo Brancaccio, immobile nella tempesta della Rivelazione, l’opera viva di Tucci.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • carloalberto

    02 Luglio 2017 - 15:03

    Non è uno scherzo: nel 1944 l'ex provveditore agli studi Giovanni Ferretti, che era stato sempre antifascista e per questo ostacolato nella carriera durante il Ventennio, dopo la liberazione di Roma propose l'abolizione del Ministero dell'Istruzione, il cui unico scopo secondo Ferretti era quello di contribuire a fare di Roma una "impiegatopoli". Ferretti morì negli anni Cinquanta e fu celebrato da Calamandrei e soci nel volume "Scuola e democrazia". Dunque abolire il Ministero dell'Istruzione è una proposta perfettamente antifascista. Il problema è che ormai il Ministero suddetto è controllato dalla CGIL e affini, sicché è diventato "antifascista" così come in generale il settore degli impiegati pubblici. Sarebbero occorse dosi di liberalismo che in Italia non ci sono mai state.

    Report

    Rispondi

  • Nambikwara

    Nambikwara

    02 Luglio 2017 - 13:01

    Togliere la Fedeli? E' stata usata come i vaucher ma al contrario: questi utilizzati dal Boh (copyright G.Ferrara) a basse mani e poi "paurosamente" ritirati dal Maggiordomo, quella utilizzata direttamente per recuperare voti (persi prima con la good school) dei teacher "dobbiamo aumentare gli stipendi" ha detto, fedelmente all'incarico, la Fedeli. "Nun se n' era addunato?"(*) come direbbero gli incliti. (*) (Lei non se ne era accorto? per gli oscuri)

    Report

    Rispondi

  • angelo54

    02 Luglio 2017 - 09:09

    Che la riforma di Franceschini avrebbe finito per rivelarsi un disastro per la cultura lo avevano capito in molti, ma non i suoi apologeti su questo giornale... ma cosa volete che ne sappia Franceschini di orientalistica e della gloriosa storia dell'ISMEO ?

    Report

    Rispondi

Servizi