Svelato il trucco della legge elettorale

"Ce l’abbiamo fatta”, esultano all’unisono le truppe di Forza Italia e del Partito democratico, che ormai passeggiano a braccetto manco fossero assieme al governo

Svelato il trucco della legge elettorale

LaPresse/Vincenzo Livieri

“Via i capolista bloccati”, titolano i giornali titolati dello gna-gna. Fiumi d’inchiostro si sprecano per dimostrare che questa benedetta nuova legge elettorale, un Germanellum alle vongole, abbia ricongiunto l’eletto all’elettore. “Ce l’abbiamo fatta”, esultano all’unisono le truppe di Forza Italia e del Partito democratico, che ormai passeggiano a braccetto manco fossero assieme al governo. Dettaglio: i cittadini attoniti assistono a questo dibattito a dir poco surreale, fatto di soglie, metodo D’Hondt (quello della ripartizione dei seggi), scorpori, e di algoritmi per far tornare i conti. Peccato che agli italiani interessi soltanto una cosa: con questo sistema di voti si potrà esprimere il voto di preferenza? Risposta secca: no. Il trucco è presto svelato: dai capilista bloccati si è passati alle liste interamente bloccate. Viva il Parlamento! (Purché torni il Cagoia!).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Nambikwara

    Nambikwara

    06 Giugno 2017 - 10:10

    Che bella la campagna elettorale in agosto, Silvio, Matteo 1, Luigi, Matteo2: _____ "I QUATTRO DEL BAGNO MARIA"_____ .

    Report

    Rispondi

  • giantrombetta

    06 Giugno 2017 - 09:09

    Stupenda la citazione del Cagoja. Dalle mie parti triestin bisiache si suol dire in dialetto " tuto sta 'ndando in caglia" per dire che tutto sta andando a ramengo, ovvero, per restare a Trieste, in " monazza".

    Report

    Rispondi

Servizi