Finito il tempo dei Re comincia quello dei Banchieri

Forse non ha più senso esprimersi secondo le categorie di destra e sinistra – e va bene – ma separarsi sulle questioni del mondo è necessario

Finito il tempo dei Re comincia quello dei Banchieri

a destra di oggi fa schifo a chi era di destra ieri e così la sinistra. Quella di adesso non corrisponde più alla ragione sociale che la identificava. Non sta più dalla parte del torto, la sinistra, ma dei diritti: la sinistra è il potere, l’anti potere è il popolo ma questo stesso, ridotto a magma di pura rabbia, è massa di manovra di menti ahimè non più raffinatissime, bensì grossolane. Basta un urto di rutto e si parte lancia in resta. Forse non ha più senso esprimersi secondo queste categorie – e va bene – ma separarsi sulle questioni del mondo è necessario. Finito il tempo dei Re comincia quello dei Banchieri. Questi hanno smaglianti cespiti, quelli sono solo fantasmi oppure figurine tagliate a metà per restare nelle carte da gioco. Nell’epoca della realizzazione del capitalismo finanziario prende possesso di tutto, anche del tempo ancorché dell’essere, un destino di sentimento più che di costrizione: tutto ciò che è solido si dissolve nell’aria. Lo spiegava Karl Marx e chi è di destra, oggi, non può che tornare a Das Kapital. E così prendersi tutte le ragioni del torto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • maurizio guerrini

    maurizio guerrini

    06 Giugno 2017 - 11:11

    Individuare il problema e le conseguenze dell'accumulo del capitale in poche mani è impresa che Marx ha mirabilmente e grandiosamente fatto. Individuarlo come male unico ed assoluto e individuarne la soluzione nell'affido del potere ai sanguinari capitalisti dell'astrazione collettivista del proletariato, è impresa diabolica che Marx ha disgraziatamente fiancheggiato. "Chi è di destra" è bene si interroghi oggi su che cosa significhi esserlo, riflettendo sull'altra astrazione di A.Smith della mano invisibile, forse altrettanto diabolica.

    Report

    Rispondi

  • mattiaviti

    05 Giugno 2017 - 17:05

    Caro Buttafuoco, sono in tutto e per tutto d'accordo con lei, e questo mi preoccupa ... penso che lei si stia sposatando verso la mia parte oppure è tutto il ceto politico che sta andando da una parte opposta alla nostra? Comunque io aspetto sulle rive del Das Kapital. Con stima, Mattia

    Report

    Rispondi

  • Rammal

    05 Giugno 2017 - 00:12

    Egregio Dr. Buttafuoco, Sono un ufficiale della MM in congedo. Le scrivo solo per informarla che ho letto il suo libro " i baci sono definitivi" . Il motivo di questa mia è che nella foto di copertina ci sono io, il primo oblò: siamo a Stoccolma, estate 1959 Nave Vespucci ed ero allora allievo 1 anno dell'Accademia Navale di Livorno. Mi ricorda molto altro, la foto di copertina, ma avevo piacere di farglielo sapere. Scusi e buon lavoro in radio e sulla carta. I suoi scritti hanno sempre qualcosa di diverso . Distinti saluti Leopoldo Chiappini Guerrieri leopoldochiappini@gmail.com

    Report

    Rispondi

  • efis.loi

    03 Giugno 2017 - 20:08

    Sì, sì. Su mundu a fund in soi, detto in Sardo-Francese. Quest'ultima, lingua nuovamente à la page, dopo Brexit e Trump.

    Report

    Rispondi

Servizi