Cosa perde il Salento con il sequestro del Twiga

Il lido di Briatore non aprirà questa estate. E per la Puglia è un danno doppio 

Cosa perde il Salento con il sequestro del Twiga

Foto LaPresse/Riccardo Sanesi

Il fatto che il Twiga – il lido del lusso – non possa più aprire questa estate in Salento, detta semplice semplice, è un danno doppio. Innanzitutto per la Puglia – significa che non arriveranno i piccioli – dopo di che conclama una psicotica isteria burocratica tipica del sud: “Mi hanno fatto un controllo al giorno”, ha dichiarato Briatore, “agli altri fanno lo stesso?”. Viene da rispondere di no, non faranno lo stesso agli altri. Perché gli altri – e cioè noi del sud – non facciamo niente. I piccioli, noi, sappiamo solo farli scappare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi