Il nuovo Prodi è una prode

Laura Boldrini e la proposta di un soggetto politico "unito com'era l'Ulivo"

Il nuovo Prodi è una prode

Foto LaPresse/Fabio Cimaglia

Fatto il segretario del Pd, ovvero Matteo Renzi i cui gazebo ancora stamattina sfornano milioni di consensi, c’è da fare il leader di tutto il centro-sinistra e Laura Boldrini – presidenta della Camera, femminile singolare – con un’intervista al Corriere si presenta in parità di genere per un soggetto “unito com’era l’Ulivo” come il nuovo Romano Prodi. Tra i prodi, dunque, il nuovo Prodi, è una prode. Nel solco di Giuliano Pisapio (maschile singolare).

    

Ps. con Boldrini leader, è fatta. Già un Rocco Casalino (depilato plurale) se la mangia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • efis.loi

    05 Maggio 2017 - 21:09

    Proda, proda! Prodi era prode. L'unico a battere Berlusconi senza approdare a niente. Dove sbarcano i migranti per trovare rifugio? In qualche proda d'Italia.

    Report

    Rispondi

  • giantrombetta

    05 Maggio 2017 - 09:09

    Sia resa eterna lode al sempre magnifico e prode (singolare maschile) Pietrangelo!

    Report

    Rispondi

Servizi