La prossima sede del Foglio

La prossima sede del Foglio

Angolo di piazza Capranica. E quella è la prima redazione romana del Foglio. Un paio di stanze. In una di quelle nasce questa rubrica: ogni giorno – dice Giuliano Ferrara – nello spazio che resta, il Riempitivo. La seconda sede, a una distanza di pochi metri, è al centro della piazza, con accanto la vetrina di Degli Effetti – gran gusto in tema di shopping per signore – su cui Stefano Di Michele celia non poco: i soldi guadagnati con gli articoli vanno a finire tutti lì. Gran sede, la seconda sede: ha un portinaio dallo sguardo mistico, il ristorante di Marco alle spalle e Montecitorio a due passi. Dopo di che, Lungotevere: la terza sede. Si esce per il caffè e c’è quella finta bohémien trasteverina che reclama spicci e caffè. Ed è lì che Giuliano tuona: “La prossima sede, in via Archimede; ai Parioli!”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • pia.banchelli

    04 Maggio 2017 - 17:05

    Complimenti per la/le nuove eleganti e luccicanti sedi. Ma io, che amo da sempre e per sempre, la semplicità delle cose e la ricchezza, l'originalità, la fantasia del pensiero e del cuore e del coraggio, mi trovo, nostalgicamente, a pensare alle poche stanze dove, un Ferrara immaginifico e con dei meravigliosi amici, ha creato quello che è stato uno dei Fogli più affascinanti del giornalismo.Pia Banchelli

    Report

    Rispondi

  • tonio dicembre

    04 Maggio 2017 - 16:04

    Vi bastava affacciarvi sul Tevere e il più era fatto. L’ispirazione che scorre seguendo il filo placido delle anse, e che sboccia nei flutti gentili davanti agli speroni dei ponti. Lassù leggerete e rileggerete Flaubert. Sto’ a scherza’… Auguri vivissimi!

    Report

    Rispondi

Servizi