Quei rifiuti che i leader del G7 in Sicilia non vedranno

Lo stato pietoso della Strada statale 117/bis

Quei rifiuti che i leader del G7 in Sicilia non vedranno

La Strada statale 117/bis che collega Piazza Armerina a Gela si unisce alla SS117. E’ quella che da Santo Stefano di Calastra, dunque dalle coste tirreniche, arriva fino al Mediterraneo percorrendo un paesaggio di assoluto incanto. Fabrizio Tudisco che la conosce bene è riuscito a calcolare su quella che è la principale arteria dell’isola – e ne ha fatto oggetto di un circostanziato reportage su La Sicilia – l’ingombro dei rifiuti di ogni tipo disseminati lungo il percorso. Come nelle piazzole dove la spazzatura puntella quello che dovrebbe essere un territorio destinato alle coltivazioni DOP (Fichidindia, Uve da vino, Sughero, Olivi). E’ la strada che si percorre per raggiungere la Villa romana del Casale e Morgantina, la strada dove ogni tramonto si strugge sulle note del preludio di Cavalleria rusticana. I signori ospiti del G7 di Taormina non passeranno da questa strada ma l’Anas e il tanto celebrato Corpo Forestale della regione, sì. Un colpo di scopa sulla coscienza, mai?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi