Vip e semivip dopo l'esito delle elezioni

Anche i fighetti piangono. Tutti gli uommini scicche e le fimmine pittate davano per certa la vittoria della rivale di Monica Lewinsky. Ha ragione la divina Selvaggia Lucarelli: “Più che la sconfitta di Hillary Clinton è il tramonto di Madonna”. 
Vip e semivip dopo l'esito delle elezioni
Anche i fighetti piangono. Tutti gli uommini scicche e le fimmine pittate davano per certa la vittoria della rivale di Monica Lewinsky. Ha ragione la divina Selvaggia Lucarelli: “Più che la sconfitta di Hillary Clinton è il tramonto di Madonna”. Ha vinto il boccolone color della polenta di Donald Trump. Tutti gli sciuè sciuè del pensiero unico altolocato non l’hanno imbroccata.  Vip, semivip, pensatori, pensatisti e statisti di provincia – e il più provinciale dei quali, Matteo Renzi – si sono sbagliati. Adesso deve correre ai ripari: gli toccherà nominare Flavio Briatore, amico personale di Trump, ambasciatore d’Italia negli Stati Uniti. Oppure mettere Lory Del Santo in Rai. Al posto di Oronzo Campo Dall’Orzo. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi