La sola radice cui attingere: la sapienza greca

Europa, figlia di Agenore, il Re di Tiro, fece innamorare di sé Zeus che nelle sembianze di un toro cercò di rapirla per poi sedurla all’ombra di un platano.
La sola radice cui attingere: la sapienza greca
Europa, figlia di Agenore, il Re di Tiro, fece innamorare di sé Zeus che nelle sembianze di un toro cercò di rapirla per poi sedurla all’ombra di un platano. Quest’albero altro non è che la trasfigurazione di Platone e siccome il sangue non si fa mai acqua una sola è la radice cui attingere: la sapienza greca. Chi “il gran commento feo” ebbe ben chiara questa genitura. L’Ellade custodisce il lievito da cui promana l’identità universale di un continente i cui valori – e bisogna dirlo agli amici del Giornale che hanno aperto il dibattito – non possono certo essere spiegati coi principi “liberal-cristiani”. Nel mentre che la Muratoria e il Papato cominciano, il Ghibellin ha già fabbricato il mondo (e gli Elisi).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi