Italia, pupo di pezza contro la Russia

Centoquaranta soldati italiani sono stati comandati di presidiare in Lettonia il confine con la Russia. E’ un atto di ostilità verso Mosca.
Italia, pupo di pezza contro la Russia
Centoquaranta soldati italiani sono stati comandati di presidiare in Lettonia il confine con la Russia. E’ un atto di ostilità verso Mosca. Obbligata dall’Alleanza atlantica l’Italia è costretta, per quel che vale, a fare da pupo di pezza contro una nazione europea, contro il mondo di Anna Karenina e dei Fratelli Karamazov, contro la patria di San Nicola, nonché terra bagnata dal martirio. Ed è una cosa che, dovendo far ridere (quello fa l’Italia), fa pena.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi