La strada per il giardino

Ieri notte Giufà vide l’indicazione per il giardino ma invece di prendere per quella strada segnalata dal cartello sulla strada statale 120 scelse la più lunga.
La strada per il giardino
Ieri notte Giufà vide l’indicazione per il giardino ma invece di prendere per quella strada segnalata dal cartello sulla strada statale 120 scelse la più lunga. Non si sopporta la lontananza dall’Amato e però Giufà che aveva voglia d’immergersi nel parco per respirarne i colori e guardarne i profumi si complicava sempre di più nel suo arrivare. “Sotto la lingua dei poeti si trovano le chiavi del Suo tesoro” gli disse la madre ripetendo il Detto e fu così che Giufà, giungendo al camposanto – questo era il giardino, e questa volta sulla SS121 – col sale, lo zucchero e il miele disciolti nel pianto, da dietro ai cancelli, all’alba, ne fece rugiada di rose.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi