I due grandi meriti di Ettore Bernabei

Dei tanti meriti di Ettore Bernabei – l’uomo che alla Rai fabbricò il codice di vita italiana – due in particolare restano ai vertici sommi della fatica artistico-culturale.
I due grandi meriti di Ettore Bernabei
Dei tanti meriti di Ettore Bernabei – l’uomo che alla Rai fabbricò il codice di vita italiana – due in particolare restano ai vertici sommi della fatica artistico-culturale. Il primo è di aver messo in cantiere lo sceneggiato degli sceneggiati, ovvero “I Fratelli Karamazov” di Sandro Bolchi (con dei giganti quali Salvo Randone e Umberto Orsini). Il secondo, non aver depennato dal copione del Quartetto Cetra, il verso che più univa gli spettatori, sia colti, sia analfabeti: “Una lacrima sul Griso”. I quattro cantavano e nell’Italia pedagogizzata da Bernabei, Dio lo abbia in gloria, la battuta la capivano tutti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi