Dopo la ruspa, per Matteo il lanciafiamme

Incorreggibile Matteo: dopo la ruspa, il lanciafiamme. Così ha detto: “Entreremo col lanciafiamme”. Tutto lo sforzo per avvicinarsi ai moderati, tutta la fatica per accreditarsi leader della maggioranza liberal-democratica viene vanificata da questa sparata.
Dopo la ruspa, per Matteo il lanciafiamme
Incorreggibile Matteo: dopo la ruspa, il lanciafiamme. Così ha detto: “Entreremo col lanciafiamme”. Tutto lo sforzo per avvicinarsi ai moderati, tutta la fatica per accreditarsi leader della maggioranza liberal-democratica viene vanificata da questa sparata. L’acqua – si sa – non gli va per l’orto: a Roma è andata male, a Milano il solito Silvio Berlusconi s’è preso la rivincita. Ed è proprio incorreggibile, Salvini. Dopo la ruspa, se ne viene dunque col lanciafiamme. Cosa dobbiamo vedere ancora, che si faccia una felpa – in collegamento tivù, contro i centri sociali armati di idrante – col suo nuovo motto: lanciafiamme?
Contrordine, compagni: il lanciafiamme apparso ieri in tutti i giornali e rilanciato in tutte le televisioni non arriva dall’armamentario di Salvini, è, al contrario, la solita #voltabuona. Orsù, twittate: #lanciafiamme.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi