La folla dell'impossibile in via Nazionale

In via Nazionale, ieri, a Roma, c’era la folla dell’impossibile. E’ quella della gente che vuole capire tutto in una volta sola.
In via Nazionale, ieri, a Roma, c’era la folla dell’impossibile. E’ quella della gente che vuole capire tutto in una volta sola. Tutti camminavano – qualcuno aveva un uccellino sulla giacca, altri cercavano mele per cuocere crostate – e ognuno, insomma, aveva modo di mettere a frutto qualunque cautela, perfino quella di muoversi in punta di piedi se in una panchina, seduti vicini e piluccare sorrisi, se ne restavano la ragazza volpe e il suo fidanzato: il ragazzo airone. Lei faceva da musico – “se solo fiato, possa accadere di non vederci!” – e lui, smarrito, il suo muto. E tutto si capì in una sola volta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi