“Il passato è quel che è stato; il domani cosa mai sarà”

Ogni velocità ha i suoi scatti d’improvviso. Ma anche – nel via vai – la sorpresa a fuoco lento consumato di sottecchi. Ieri, Stazione Cornelia della metropolitana di Roma, c’era la cerchia dei vecchietti chiacchieroni a far salotto sfogliando i free press. “Il passato è quel che è stato; il domani
Ogni velocità ha i suoi scatti d’improvviso. Ma anche – nel via vai – la sorpresa a fuoco lento consumato di sottecchi. Ieri, Stazione Cornelia della metropolitana di Roma, c’era la cerchia dei vecchietti chiacchieroni a far salotto sfogliando i free press. “Il passato è quel che è stato; il domani cosa mai sarà”. Cosi canticchiava il capo in testa dei sempre-in-gamba. Aspetta una signora pronta ad avviarsi sulle scale per dirle, sottovoce: “Metti una sera a cena?”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi