Un unico desiderio: che non ci fosse nessuno intorno per restare soli e baciarsi

Tutti avevano, ieri, un unico desiderio: che non ci fosse nessuno intorno e che nello stare intorno ci fosse solitudine. Per restare soli e baciarsi. Così un uomo e una donna, alla Stazione Termini: lui venendo da Caserta, lei da Padova. Se ne stavano stretti ma tutti poi – coi pensieri presi a prestito per vivere come mai s’è vissuto – tutti si tenevano questo desiderio di fare due di uno e a qualcuno è anche caduto dalla tasca un libro, Onegin. S’è aperta una pagina e la china dell’inchiostro è diventata neve. Nel bel mezzo di Roma.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi