Quello che unisce Obama e Marino

Barack Obama sogna di scrivere in Italia. Prossimo a ritirarsi dalla scena vuole trovare il tempo di riflettere su questi anni e fare dunque un libro. Non è proprio un incastro da “vite parallele” ma – quando si dice il caso – il proposito di Obama combacia con quello di un altro statista.

Barack Obama sogna di scrivere in Italia. Prossimo a ritirarsi dalla scena vuole trovare il tempo di riflettere su questi anni e fare dunque un libro. Non è proprio un incastro da “vite parallele” ma – quando si dice il caso – il proposito di Obama combacia con quello di un altro statista. Ed è anche speculare. Non qui, dunque, ma lì: negli Usa dove già andava e dove tornerà a scrivere il proprio memoriale nientemeno che Ignazio Marino. E ora si capisce perché Marino, quando Obama passava da Roma, correva fino alla scaletta dell’aereo. Prendeva accordi per l’house sharing.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi