Guardare le edicole e sapere cosa non trovare

Che stretta, ieri. Sono sul bus lungo via Gregorio VII a Roma e mi ritrovo a osservare una delle edicole superstiti, non so se avete presente: quelle dove si vendono i giornali.

Che stretta, ieri. Sono sul bus lungo via Gregorio VII a Roma e mi ritrovo a osservare una delle edicole superstiti, non so se avete presente: quelle dove si vendono i giornali. Ebbene, osservo quel cubo, la sua illuminazione, la disposizione delle riviste e la paccottiglia nel frattempo arrivata – ciondoli, pendagli, cartoline, poster – fino a ripercorrere gli strilli stampati lungo le colonnine e sul frontone, una soprattutto: “Ultima notizia”. Che stretta, appunto. E chissà se di cinismo o di contrappasso. Osservo ancora mentre il bus avanza – scruto la gente che compulsa gli smartphone – e penso: in quella carta, tutto c’è, fuorché l’ultima notizia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi