Dolcetti e scherzetti alla Casa Bianca. Per Trump il Russiagate è una “caccia alle streghe”

Mentre il procuratore speciale Robert Mueller indaga sulle presunte interferenze russe, The Donald festeggia Halloween

Loading the player...

Mentre il procuratore speciale Robert Mueller indaga sulle presunte interferenze russe nell’elezione di Donald Trump, il presidente americano ribadisce – via Twitter, ça va sans dire – che per lui il Russiagate è un’autentica “caccia alle streghe”. Quale occasione migliore della tradizionale festa di Halloween alla Casa Bianca? Trump – senza costume ma con la sua classica cravatta rossa – e consorte hanno aperto le porte a 6.000 tra bambini, genitori e famiglie dei militari americani. Una musica spettrale risuonava dagli altoparlanti. Delle apposite macchine producevano nebbia artificiale. Zucche scolpite con le sembianze dei presidenti passati decoravano l'ingresso sud della Casa Bianca, mentre ragni neri appesi ai fili spuntavano tra le colonne del portico. Nella breve celebrazione nello Studio ovale di venerdì, con i figli dei reporter, Trump non ha risparmiato l'ennesima stoccata ai giornalisti: "Non riesco a credere che siano riusciti a fare dei così bei bambini. Non capisco proprio come hanno fatto", ha scherzato, mentre i giovani si avvicinavano allo storico tavolo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi