Schiavitù di parola. Cosa c'è nel Foglio di lunedì

Dispacci dalla “guerra di Berkeley”, la culla del free speech dove le parole dei conservatori sono "come stupri", i sostenitori di Trump vengono accolti con le molotov degli antifa e gli ipersensibili studenti liberal odiano il Primo emendamento

Loading the player...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi