Quanto a vane lamentazioni non c'è nessuno come l'Inter

Cosa si sono detti davvero i giocatori della Juventus e quelli dell'Inter prima dell'espulsione di Perisic e delle proteste di Icardi e Pioli

Quanto a vane lamentazioni non c'è nessuno come l'Inter

Foto LaPresse

I PROTAGONISTI:

Samir Handanovic, estremo difenditore negroazzurro

Stefano Pioli, condottiero negroazzurro

Giorgio de’ Chiellini, difenditore bianconegro

Maurito Icardo, pedatore negroazzurro

Nicola Rizzoli, giudice

Ivan Perisic, pedatore negroazzurro


Handanovic: Ah! Il moro Cuadrado trafissemi la porta e ’l cor…

Pioli: Sciagura incombe, ed io non so che far…

Chiellini: Soccombete, orsù! Fozza Inda, chi più ’l dirà?

Icardi: Taci, Chiello, ciarlatano, fingitor!

Chiellini: Mi butto, sgomito, sopravanzo, grido le mie dubbie ragion.

Rizzoli: Nulla odo e nulla so.

Perisic: Era fallo, quello, begolardo! Stolta decision!

Rizzoli: Orsù, al pallon si giuochi: non è codesta tenzon di parolai.

Pioli: Il tempo fugge e non s’arresta un’ora, e la sconfitta vien dietro a gran giornate.

Icardi: Piolo condottier, dacci indicazion!

Pioli: Dubito, rimugino, incerto me ne sto…

Icardi: D’un duca abbiam bisogno, non d’un Tentenna cavallier!

Pioli: Ecco, non temer più, mio capitan: dal Novo Mondo Eder e Palacio mando in campo.

Icardi: Al confronto tuo Giulio Cesar è un Cadorna…

Handanovic : Io in avanti me ne vo, l’estremo baluardo sguarnito lascio.

Pioli: Nulla speme ne resta.

Icardi: Ah, nol dir! Ecco il nostro stratagema: noi possiamo protestar!

Pioli: Ben parlasti, Icardo: protestiam col giudice Rizzolo!

Handanovic: Giusta soluzion!

Icardi: Già un tempo funzionò, torneamenti furon vinti…

Perisic: Rigor, rigor!

Rizzoli: Al contrario, fu commessa negroazzurra infrazion.

Icardi: Protesto!

Pioli: Protestate, mie baldi!

Handanovic: Veemente protesto!

Rizzoli: Ti mostro il giallo viglietto.

Icardi: Iniquità! Rubentina sopraffazion!

Rizzoli: Severo ma giusto son.

Perisic: Rizzolo, tu non sei né gentil né cavalliero.

Rizzoli: Chi nella zuffa confusa favellò?

Perisic: Tu, figliol di non so cui.

Rizzoli: Guarda di più non dir.

Perisic: Ah, ti vedessi punir di degna morte!, che fossi fatto in quarti, arso o impiccato, brutto ladron, villan, superbo, ingrato.

Rizzoli: Vermiglia sanzion ho pronta per te!

Perisic: Servo giuventin!

Rizzoli: Squilli la tromba, finita è la tenzon: ognun con Dio sen vada.

Icardi: Ben pugnammo, e protestammo meglio ancor.

Pioli: Sen ricordino le avversarie schiere: quanto a vane lamentazion, niun ci toglie il vanto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • vifar

    09 Febbraio 2017 - 11:11

    Caro Direttore,non so se il tuo articolo sia stato determinato da un'abiura o dal piacere giornalistico di effettuare un forzato paragone tra sport e giustizia ,con coinvolgimento di Ingroia.Per quanto mi riguarda,mi considero,senza infamia,un tifoso medio interista e me ne vanto e la mia opinione sul 2006 non la cambio e ricordo bene le sentenze,che forse,consentimi,dovresti magari rileggere.Quanto all'oggi,convieni almeno che ,se non ci fossero queste polemiche,più o meno esagerate,probabilmente i giornali sportivi non si venderebbero più,essendo il Campionato chiuso da tempo.Sempre con tutta la stima immutata,nonostante questo tuo ultimo articolo,ricordando che a volte,anche il buon Omero si appisola.

    Report

    Rispondi

Servizi