Le clamorose dichiarazioni di Galliani sul ritardo dell'aereo del Milan

Tutto quello che l'ad non ha detto prima di partire per il Qatar

Le clamorose dichiarazioni di Galliani sul ritardo dell'aereo del Milan

Adriano Galliani (foto LaPresse)

Adriano Galliani, gran ciambellano rossonegro
Pilota saracino del ferreo augello

 

AG: Orsù, pilota, si dia il cenno del partir.
Pilota: Nol posso.
AG: Che dici?
Pilota: Vuolsi così colà dove si puote.
AG: Menzogna! L’essercito rossonegro in Saracinia nell’agone scenderà, per la gran disfida con i campion bianconegri.
Pilota: Per la barba di Macometto, oggi partir non potrai.
AG: Il Sultan n’attende!
Pilota: Attenderà.
AG: Vittoria ci chiama!
Pilota: Vani sogni nutri, o Galliano.
AG: Fellone!
Pilota: Or forse è fellonia verità?
AG: Pagano, infedel!
Pilota: Temp’è che l’augello sue ferree membra rinfranchi.
AG: Saracino infido e traditor!
Pilota: Obbedir debb’io al poter di Colui che grande è, e misericordioso.
AG: Vuoi tu che a dorso d’un fetido camello la compagin mia Saracinia raggiunga?
Pilota: Lunga via è quella, e antiqua, e di predon repleta.
AG: Medito stragi, vendette, follie!
Pilota: Doman il magico augello nell’agognato deserto vi porterà.
AG: Lasso troppo sarà il mediolanense essercito: grave torto subirà.
Pilota: Non fia che ingiustizia accada.
AG: I rossonegri la pugna hanno in grande desianza: l’indio Bacca d’ira avampa, freme Buonaventura, l’ispanico Suso sta con incerto core. Deh, partiam!
Pilota: Virtù dei forti eroi è la pazienza.
AG: Un brando, a me! Punirò codesta tracotanza.
Pilota: Cheta l’animo tuo, o calvo ciambellan.
AG: Non la mia ira proverai, ma cento volte più cruda quella di chi mi manda, lo Cavalliero Berluscon!
Pilota: Egli capirà.
AG: Minacce non temi, pilota malandrin, né il mio cieco furor.
Pilota: Mentre noi parliam e il tempo fugge, giunse il dì novello.
AG: Ecco l’aurora dalle dita di rosa…
Pilota: Sorge il mattino in compagnia dell’alba.
AG: Allora sorge il fabbro, e la sonante officina riapre.
Pilota: Pronto è il ferreo augello ormai: a raccolta chiama i paladin tuoi.
AG: Giubilo! Esultanza! Smodata frenesia! Con il mezzo aerospaziale andiamo a triunfare.
Pilota: Tu certo il credi?
AG: Anzi certissimo.
Pilota: Meglio allor saria se con l’ippogrifo andassi su la luna per tuo senno ricuperar.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi