Il fiume scendeva placido

Davanti a me c’era la selva

diari dibba

Davanti a me c’era la selva con i suoi mormorii così melodici da trasformarsi in silenzio. Il fiume scendeva placido e noi con lui.

 
(Alessandro Di Battista, “A testa in su”, Rizzoli, pag. 102)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi