Una vita da disadattato

Ma arriveranno le avvisaglie di adattamento

Una vita da disadattato

“Io mi sento ancora un disadattato, uno che non si rassegna. Ma arriveranno le avvisaglie di adattamento, è umano, come arriveranno gli acciacchi per un calciatore che comincia a invecchiare. Quel giorno non smetterò di fare politica: al contrario, cercherò di farla con maggiore ardore ma la farò fuori dal Palazzo. Proverò a soffiare sul collo di chi verrà eletto al posto mio”.

(Alessandro Di Battista, “A testa in su”, Rizzoli, pag 173)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi