Cappuccini a letto

Due anni prima, quando stavo partendo per Buenos Aires, i miei amici stavano cercando lavoro

Cappuccini a letto

Ero disoccupato e squattrinato. Due anni prima, quando stavo partendo per Buenos Aires, i miei amici stavano cercando lavoro. Ora, molti di loro avevano iniziato a ingranare mentre io ero tornato a casa da mamma, con tanto di affetto smisurato e cappuccini a letto appena sveglio.

(Alessandro Di Battista, “A testa in su”, Rizzoli, pag. 127)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi