Agorà pubblica

“Permette una parola, onorevole?”

“Permette una parola, onorevole?” “Prego, si accomodi, tanto ormai stiamo facendo un’agorà pubblica”

(Alessandro Di Battista, “A testa in su”, Rizzoli, pag. 9)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi