Il ritorno del bel paese

Al mare, ai monti e nelle città d’arte un’estate da record. In ballo 36 miliardi di euro e una possibile e formidabile svolta culturale: trasformare il turismo in una grande occasione per archiviare per sempre protezionismo e declinismo. Vacanze italiane, un’inchiesta

Il ritorno del bel paese
Giunto all’età di 37 anni e già coperto di onori letterari, scientifici, politici, Johann Wolfgang Goethe, prima che cominci l’autunno del 1786, lascia nottetempo, come un fuggiasco, la sua Weimar per raggiungere “il paese dove fioriscono i limoni”. Dopo un viaggio sul Brenta seguendo il Palladio, ecco finalmente la Venezia da sempre sognata e agognata. Il 30 settembre a mezzogiorno, sale in cima al campanile di San Marco per gettare uno sguardo fino al lido e resta meravigliato nel vedere...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • mario.patrizio

    14 Agosto 2017 - 15:03

    Ottimo lavoro.

    Report

    Rispondi

Servizi