Un mondo senza Israele

“Gli ebrei sono stati espulsi da tutto il medio oriente. Ora l’islam politico cerca di scacciarli anche da Israele, con l’aiuto dell’Unesco e dell’Europa silente”. Vogliono fargli fare la fine di Palmira. Inchiesta sulla grande opa della mezzaluna. “E’ in corso l’islamizzazione della cultura occidentale”

Un mondo senza Israele
Nel 1929 un gruppo di archeologi inglesi fece una scoperta sensazionale: il diluvio descritto nella Bibbia era una catastrofe culturale che aveva sconvolto l’attuale Iraq. Gli archeologi rinvennero una sorta di strato di terra pulita fra due di straordinari reperti archeologici. Due differenti presenze umane erano state divise da quella terra vergine. Era come una spaccatura nella civiltà. Ninive, la capitale della civiltà mesopotamica, era stata ridotta in macerie da babilonesi e persiani. Se quegli archeologi visitassero oggi l’Iraq, scoprirebbe...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • bragadin

    11 Agosto 2017 - 22:10

    sono tempi buii... quelli che tormentano Israele da quando è nato come Stato istituzionalmente riconosciuto. Fortunatamente la gente che vuole sapere, SA e a maggior ragione lo sanno gli israeliani. Loro parlano ad un muro di gomma da 70 anni e da 70 anni, hanno imparato che contro il muro di gomma, prima di parlare, si agisce. Tralasciando il nemico arabo, Israele non è ben vista dai benpensanti occidentali, incredibile a dirsi, perché ha imparato a difendersi da chi vuole cancellarlo dalla faccia della terra e lo fa con gli strumenti necessari ed indispensabili. Insomma : Israele viene visto dai radical chic occidentali, come l'invasore brutale. A nulla servono i ricorsi storici (antichi e moderni) : la storia oggigiorno è diventata più malleabile di un pugno di fango appena prelevato al punto che persino centri sociali, collettivi autonomi, black blok e antagonisti, scrivono storia sulle brutalità di Israele... e riescono persino a trovare stuoli di adepti. Così va il nostro mondo

    Report

    Rispondi

  • sergio.baccaglini

    21 Luglio 2017 - 22:10

    Da non saprei quanto che aspettavo esattamente questo pezzo. Gran bel lavoro, complimenti. S.

    Report

    Rispondi

  • adebenedetti

    18 Luglio 2017 - 01:01

    Grazie. Solo questo suo intervento vale il costo del mio abbonamento.

    Report

    Rispondi

Servizi