Sabato e domenica nel Foglio. Che cosa c'è nell'inserto culturale del fine settimana

Come tutti i weekend nel giornale ci sono dodici pagine di inserto culturale. Ecco che cosa trovate in edicola

Sabato e domenica nel Foglio. Che cosa c'è nell'inserto culturale del fine settimana

The Letter - Jack Vettriano

Come tutti i weekend nel giornale ci sono dodici pagine di inserto culturale. Ecco che cosa trovate in edicola (e che potete scaricare qui dalla mezzanotte di venerdì)

 


   

L'occidente perduto - Alain Finkielkraut spiega con amarezza ma con realismo perché, a forza di fiacchezze intellettuali e cedimenti morali, la nostra civiltà sia ormai destinata all’estinzione. C’entra l’islam, ma non solo - di Giuliano Ferrara

  

Forza padroncini - Una ripresa che è quasi boom. Pullulano i fili d’erba che diventano cespugli: piccole imprese crescono, anche se non ancora abbastanza - di Stefano Cingolani

 

I rottamati di Berlusconi - Il Cav. è sopravvissuto politicamente a una pletora di nemici, da Fini a Di Pietro, da D’Alema a Bersani - di Marianna Rizzini

  

Le cattive zanzare - Non se ne sentiva parlare così tanto da quando c’erano le paludi e la malaria. Vittime illustri, altre malattie e la guerra con il Ddt - di Maurizio Stefanini

   

La valle dei poteri forti - Ma in California Google & Co. vogliono costruire una stupidità artificiale. Parla Franklin Foer - di Mattia Ferraresi

  

Tra “lascivia” e “divozione”. A Firenze un Cinquecento tutto nuovo - Una mostra a Palazzo Strozzi mette a confronto “maniera moderna” e Controriforma. Tra sacro e profano, tra bellezza e restauri (molti) la scoperta di un’epoca tutt’altro che cupa. Mentre al nord Lutero… - di Maurizio Crippa

 

Tutto finì con Madame Bovary - La provincia non fu più la stessa. Da rifugio tranquillo a luogo letterario di odi famigliari e nequizie - di Fabiana Giacomotti 

 

Carte d'identità -  Ci rappresentano sui documenti per anni. Ma siamo davvero noi quelli ritratti sulle nostre fototessere (che non ci piacciono mai)? - di Nicola Imberti

  

Basso nella manica - Dries Mertens ha dovuto superare anni di pregiudizi sulla sua altezza prima di diventare uno dei giocatori più forti della serie A - di Beppe Di Corrado

 

"Nuovo cinema Mancuso", una pagina di recensioni e commenti sulle ultime uscite nelle sale cinematografiche, a cura di Mariarosa Mancuso

 

La Fahreinheit di Erdogan - Dai libri censurati alle parole eliminate. Sembra il romanzo di Ray Bradbury, è la Turchia reislamizzata. Antonia Arslan: “Sta decapitando la cultura in funzione antioccidentale” - di Giulio Meotti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi