Sabato e domenica nel Foglio. Che cosa c'è nell'inserto culturale del fine settimana

Come tutti i weekend nel giornale ci sono dodici pagine di inserto culturale. Ecco che cosa trovate in edicola

Sabato e domenica nel Foglio. Che cosa c'è nell'inserto culturale del fine settimana

Come tutti i weekend nel giornale ci sono dodici pagine di inserto culturale. E per i vent'anni del Foglio in regalo un numero da collezione. Ecco che cosa trovate in edicola (e che potete scaricare qui dalla mezzanotte di venerdì)

 


 

Il diavolo veste Isis – Ricordate il “mysterium iniquitatis” di san Paolo? Oggi il Male, ridotto quasi a un’esercitazione sociologica, non è più al centro della dottrina cristiana. Ma le persecuzioni ce lo ricordano col sangue – di Matteo Matzuzzi

 

Eterne primavere - A Palm Springs, dove il “desert modernism” è culla di vecchie celebrità e nuovi Gattopardi. Tra ville e piscine, un tuffo negli anni Cinquanta – di Michele Masneri

 

Il bluff del mafioso - Graviano sapeva di essere intercettato. E ha mandato all’esterno cinquemila pagine di pizzini – di Riccardo Lo Verso

 

Tempo di svendite - Cosa non si fa per la salvezza. Ricordate l’Ilva? Un patrimonio di 4,2 miliardi ceduto per meno della metà. Seguirà l’Alitalia – di Stefano Cingolani

 

La professoressa oppressa - Non c’è spazio per la predica del neonazista, né per la sua presenza in palestra. Le patologie del “free speech” - di Mattia Ferraresi

 

Un'eroica quotidianità – La borghesia è morta ma il romanzo borghese vive con noi - Autobiografia di una classe sociale che ha trovato nella forma letteraria il vertice della sua rappresentatività. Storie e stili si incrociano nel formidabile saggio di Franco Moretti e nei “Mann” di Tilmann Lahme – di Giuseppe Marcenaro

Quark dei miracoli – La seconda vita di Piero Angela, principe dei divulgatori tv e paladino della scienza in tempi di antiscientismo e cretinismo del web – di Marianna Rizzini

 

Il malinteso di Zalone - Dice che Berlusconi lo invitò nel lettone del bunga bunga. Vero, falso? I tanti “chissà chi lo sa” di Merlo – di Pietrangelo Buttafuoco

 

Un liberale a metà – Ottant’anni fa l’assassinio dei fratelli Rosselli. Il debito di Carlo con il socialismo, nonostante il severo giudizio su Marx e la Russia – di Giuseppe Bedeschi

 

Tutto il meglio che potete trovare nelle sale cinematografiche raccontato da Mariarosa Mancuso

Una Lega d'amore - Altro che “fidanzata di”. Ha tanta grinta politica e un bel programma Patrizia Bisinelli, che a Verona corre per succedere nella poltrona di sindaco a Flavio Tosi, suo compagno nella vita e  promesso sposo - di Giuseppe De Filippi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi