Sabato e domenica nel Foglio. Che cosa c'è nell'inserto culturale del fine settimana

Come tutti i weekend nel giornale ci sono dodici pagine di inserto culturale. E per i vent'anni del Foglio in regalo un numero da collezione. Ecco che cosa trovate in edicola
Sabato e domenica nel Foglio. Che cosa c'è nell'inserto culturale del fine settimana

Come tutti i weekend nel giornale ci sono dodici pagine di inserto culturale. E per i vent'anni del Foglio in regalo un numero da collezione. Ecco che cosa trovate in edicola (e che potete scaricare qui dalla mezzanotte di venerdì)

 


 

 

Il silenzio di Dio - L’uomo postmoderno non comprende più la misteriosa eternità divina. Senza rumore cade in un’inquietudine sorda e lancinante. Il nuovo libro del cardinale Robert Sarah – di Matteo Matzuzzi

 

Nemico pubblico - Gli islamisti lo vogliono morto, i giornali alla sbarra, i socialisti interdetto e in Italia nessuno lo pubblica. Il caso Éric Zemmour – di Giulio Meotti

 

Dove la storia continua - Il nuovo romanzo di Piperno racconta la vita, la delusione e la tragedia: al centro di noi stessi – di Annalena Benini

 

Il mal di Spagna - La paralisi elettorale, la crisi del bipartitismo, la rinascita economica Romanzo di un anno che ha scardinato la noia della politica iberica – di Eugenio Cau

 

Povera Casa Bianca - Una certezza in un’elezione incertissima: sarà un colpo assestato al sacro culto della presidenza – di Mattia Ferraresi

 

Le sfide dell’Automa di Kempelen - Tra l’uomo e le macchine una partita a scacchi senza fine - Era un congegno meccanico che per due secoli stupì l’Europa e l’America. Lo chiamavno il Turco. Vinse contro campioni e contro Napoleone. Era solo un’illusione, Edgar Allan Poe capì per primo come funzionava – di Luciano Capone

 

La tv maialina - Non tutta la televisione è come quella lodata dal Wall Street Journal. Che Dio ci salvi dalla D’Urso e dal suo dietologo truffaldo e sessista – di Fabiana Giacomotti

 

Evviva le mogli - Donare, accudire. Riscoprire, come Cinzia Sasso Pisapia, “l’intimità profonda del ‘noi’ tra due uguali” – di Simonetta Sciandivasci

 

Infaticabile Amalfi – Da Repubblica marinara non smise mai di commerciare, pacifica, addomesticando gli islamici in armi e irritando il Papa – di Riccardo Gallo

 

Da Roma a Hollywood - Arte come performance. Mostra e pure film, “Los Feliz” è l’invettiva di Edgar Honetschläger contro le promesse dell’eterna giovinezza. Al Macro, accanto alle opere di Rachel Howard – di Giuseppe Fantasia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi