Sabato e domenica nel Foglio. Che cosa c'è nell'inserto culturale del fine settimana

Come tutti i weekend nel giornale ci sono dodici pagine di inserto culturale. E per i vent'anni del Foglio in regalo un numero da collezione. Ecco che cosa trovate in edicola
Sabato e domenica nel Foglio. Che cosa c'è nell'inserto culturale del fine settimana

Banksy

Come tutti i weekend nel giornale ci sono dodici pagine di inserto culturale. E per i vent'anni del Foglio in regalo un numero da collezione. Ecco che cosa trovate in edicola (e che potete scaricare qui dalla mezzanotte di venerdì)

 


 

 

Il dio delle macerie - Si può stare davanti a una tragedia come quella del terremoto senza disperare? Basta cercare cosa c’è all’origine del mistero muto della natura, dice il fotografo Chiaramente – di Piero Vietti

 

La sibilla Yellen - Messaggi ambigui, la timoniera della Fed sotto attacco. E anche Draghi in Europa è più solo. Stampare moneta non basta per superare la crisi – di Stefano Cingolani

 

Lo scontro nella civiltà – La flessibilità è un pretesto. L’euro è in crisi per un conflitto culturale irrisolto sull’asse Parigi-Berlino – di Marco Valerio Lo Prete

 

Schiena dritta, sguardo alto - Così l’uomo si è separato dagli scimpanzé. Ed è andato molto più lontano di quanto dica il Dna – di Roberto Volpi

 

Il declino culturale dell’imperoMia cara America, stai perdendo la tua identità - Politicamente corretto e isolazionismo trumpiano si alimentano come in una simbiosi. Gli Stati Uniti sembrano dire addio alla società aperta. Forum con George Will, Mary Ann Glendon, Harvey Mansfield, David Gelernter, Robert George, Ruth Wisse, Midge Decter, Charles Kors e altri – di Giulio Meotti

 

Diario in cammino - La fotografia e una scrittura fatta di immagini per una mappa del mondo. Teju Cole e il suo ultimo libro, un’esclusiva italiana – di Giuseppe Fantasia

 

C’era una volta la mascella - Volti puntuti e adolescenziali per i belli del momento (vedi Venezia). Sono le donne le vere volitive – di Fabiana Giacomotti

 

Stati particolari - Modernità, tradizione e identità collettiva: oggi solo piccole dispute localistiche. Negli anni 50 lo scontro che definì il terzomondismo – di Angiolo Bandinelli

 

Il vuoto del Belice - Piazze deserte, piscine senz’acqua, monumenti senza storia. Ecco i progetti e le opere (molte inutili) della ricostruzione. Che a 48 anni dal terremoto non è ancora finita – di Accursio Sabella

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi