Sabato e domenica nel Foglio. Che cosa c'è nell'inserto culturale del fine settimana

Come tutti i weekend nel giornale ci sono dodici pagine di inserto culturale. E per i vent'anni del Foglio in regalo un numero da collezione. Ecco che cosa trovate in edicola
Sabato e domenica nel Foglio. Che cosa c'è nell'inserto culturale del fine settimana

Joan Mirò

Come tutti i weekend nel giornale ci sono dodici pagine di inserto culturale. E per i vent'anni del Foglio in regalo un numero da collezione. Ecco che cosa trovate in edicola (e che potete scaricare qui dalla mezzanotte di venerdì)

 


 

 

Non c’è Europa senza Cristo - L’anima cristiana del continente nel disegno dei padri fondatori. La profezia di Romano Guardini: “Se perde questa sua essenza, non avrà più nulla da significare” – di Matteo Matzuzzi

 

Il selfie di colpa - “Volonturismo”, ultima moda dei narcisi piagnoni. E’ il fardello del turista bianco che vorrebbe espiare i peccati dell’occidente – di Giulio Meotti

 

Farfalloni di stato - Tra umori e sentito dire: le funamboliche verità di pentiti senza più credibilità ma sempre sotto protezione – di Riccardo Lo Verso

 

Le rime e i decreti - Giurista, politico di lungo corso, il presidente brasiliano Michel Temer ha scoperto un improbabile estro poetico. Troppo poco per il consenso – di Maurizio Stefanini

 

The big genero - Jared Kushner, marito di Ivanka: da soprammobile di famiglia a eminenza grigia nell’universo di Trump – di Mattia Ferraresi

 

Vita da flâneuse - E’ nato maschio, animale di città, spettatore indolente della folla. Un memoir di viaggi ne scopre la declinazione al femminile – di Annamaria Guadagni

 

Libri da flâneur - Album da colorare per adulti, “love books”, volumetti con selfie e belfie dei famosi. L’editoria va forte, purché non sia da leggere – di Fabiana Giacomotti

 

Sotto le amate fronde - Nostalgia di parole perdute. Anche dalla poesia, che oggi cerca di mimetizzarsi negli abiti della prosa – di Angiolo Bandinelli

 

Glory, e così sia - Nono album per Britney Spears. “E’ l’inizio di una nuova èra”, dice. Ma la popstar e la sua vita mascalzona appartengono al passato – di Simonetta Sciandivasci

 

La casba di via Pré - Era una strada piena di botteghe e un glorioso angiporto. Tutto cambiato (anche i libri). Lettera da una città in cui ci si nasconde – di Giuseppe Marcenaro

 

Il demone delle macerie - Da Pompei ad Amatrice passando per l’Aquila, cosa è bene sapere in fatto di terrae motus Con uno sguardo al calendario degli antichi e ricordando che la terra è sempre innocente – di Alessandro Giuli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi