Sabato e domenica nel Foglio. Che cosa c'è nell'inserto culturale del weekend

Come tutti i fine settimana nel giornale ci sono dodici pagine di inserto culturale. E per i vent'anni del Foglio in regalo un numero da collezione. Ecco che cosa trovate in edicola
Sabato e domenica nel Foglio. Che cosa c'è nell'inserto culturale del weekend

Come tutti i fine settimana nel giornale ci sono dodici pagine di inserto culturale. E per i vent'anni del Foglio in regalo un numero da collezione. Ecco che cosa trovate in edicola (e che potete scaricare qui dalla mezzanotte di venerdì)

 



 

 

Europa, mani in alto! - Eserciti “grassi e obsoleti” che sembrano “Medici senza frontiere con le pistole”. Il disarmo di un continente che ha sostituito la guerra con un messaggio in codice: “Ci arrendiamo” – di Giulio Meotti

 

Arenzuckerberg - Anche l’Italia ha una star dell’informatica: si chiama Salvo Aranzulla, non ha inventato niente, ma sa spiegare tutto. E Wikipedia lo caccia – di Luciano Capone

 

La banca della salvezza - Proprio mentre i colossi vacillano, s’avanza un nuovo modello di istituto di credito, più agile e più direttamente legato al territorio. Quasi una boutique specializzata – di Stefano Cingolani

 

Funeral mafia - Dimenticate Don Vito Corleone: niente cerimonie solenni se muore un padrino. Rifiorisce in compenso il business delle pompe funebri – di Riccardo Lo Verso

 

Se Hillary fosse un film - Dal cinema (anche catastrofico) alle serie tv, tante donne alla Casa Bianca. Non va sempre benissimo – di Mariarosa Mancuso

 

Uno straniero “nel cuore di Milano” – Dipinti nel blu. La rivoluzione morbida del Museo di Brera - Cambiati allestimento e luci in alcune sale della Pinacoteca, tante novità all’esterno. Perché visitare un grande museo moderno, dice il direttore James Bradburne, è un’esperienza estetica che deve cambiare la vita – di Maurizio Crippa

 

Grand hotel Bocca - La nobile arte dell’ospitalità. Piaceri e capricci del turismo di lusso raccontati dal capo degli alberghi d’Italia – di Michele Masneri

 

Rio storytelling - Il grande spavaldo e quello che ha collezionato 18 ori, la Wonder Woman e l’ultra rifugiato. Olimponici, comunque belli da raccontare – di Beppe Di Corrado

 

Un poeta assassino - Chi era Pierre-François Lacenaire, l’uomo in guerra con la società che affiora nelle pagine di Stendhal e Hugo. Un libro di memorie – di Giuseppe Marcenaro

 

Non ti tradisco più - Dai rasoi sguainati per punire amanti infedeli, il tradimento si è ridotto a strumento per mettere alla prova una relazione. Spogliato del segreto e messo davanti a tutti – di Simonetta Sciandivasci

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi