Sabato e domenica nel Foglio. Che cosa c'è nell'inserto culturale del fine settimana

Come tutti i weekend nel giornale ci sono dodici pagine di inserto culturale. E per i vent'anni del Foglio in regalo un numero da collezione. Ecco che cosa trovate in edicola
Sabato e domenica nel Foglio. Che cosa c'è nell'inserto culturale del fine settimana

Jean Michel Basquiat

Come tutti i weekend nel giornale ci sono dodici pagine di inserto culturale. E per i vent'anni del Foglio in regalo un numero da collezione. Ecco che cosa trovate in edicola (e che potete scaricare qui dalla mezzanotte di venerdì)

 


 

Sprofondati al centro - Breve storia di una pratica di sopravvivenza (travestita da politica) durata vent’anni e ora al capolinea. La parodia di ciò che fu la Balena Bianca al sud. Protagonisti – di Maurizio Crippa

 

Dylan uno e due - Scordatevi Marcuse, che lo definì il Brecht americano. Una biografia oggi lo presenta come il più grande cantore della Guerra fredda – di Maurizio Stefanini

 

I lupi della Silicon Valley - Facebook e Google come “House of Cards”. Un libro sul mondo di menzogne e tradimenti dietro l’utopia tech – di Eugenio Cau

 

Lo Schindler giapponese - Un film racconta la vita del console che in Lituania salvò seimila ebrei. L’eredità di Chiune Sugihara – di Giulia Pompili

 

Anime in fiamme - Un viaggio nelle più antiche e misteriose religioni mediorientali. Tra conversioni forzate, leggi sulla blasfemia e islamismo in armi – di Alessandro Giuli

 

Il nobile radicale – Eccessivo in tutto, squattrinato fino alla miseria, Bakunin voleva buttare all’aria il mondo. Anche tra le braccia di una principessa – di Giuseppe Marcenaro

 

La marchesa osé - Le relazioni farraginose. Matrimonio, amore, patti occulti e palesi: lo stato della coppia secondo una rediviva signora di Merteuil – di Andrea Ballarini

 

Com’è snob Parigi - La lobby della moda francese guarda dall’alto in basso gli italiani che sfilano e che comandano. Acida quasi quanto Bettina Ballare – di Fabiana Giacomotti

 

L’uomo della radio - Un Nino Frassica unplugged con “Programmone” estivo, lungo il percorso a ritroso dalla notorietà tv – di Marianna Rizzini

 

Vive l’Italie - Come ti esporto in Francia la cultura del Belpaese e la sua creatività. Marina Valensise: “I miei quattro anni felici all’Hotel de Galliffet” – di Mauro Zanon

 

L’orchestrina volante - La cavalcata misera e fantastica di un quartetto di paese in una Sicilia angelica e feudale. Un concerto di solfeggi e serenate, ma il cugino americano ballava solo con “Blue Moon” – di Giuseppe Sottile

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi