In Zimbabwe l'esercito dice di avere catturato il presidente Mugabe

La sede della tv nazionale è sotto il controllo delle forze armate. Il leader 93enne, al potere dal 1980, sarebbe in buone condizioni di salute

In Zimbabwe l'esercito dice di avere preso in custodia il presidente Mugabe

Tank dell'esercito lungo le strade in prossimità della capitale Harare (foto LaPresse)

L'esercito dello Zimbabwe ha preso il controllo della capitale Harare e, dopo avere occupato la sede della televisione nazionale Zbc, ha annunciato che il presidente Robert Mugabe – al potere dal 1980, anno dell'indipendenza del paese dal Regno Unito – è sotto la sua custodia ed è in buone condizioni di salute. Il generale Sibusiso Moyo ha pronunciato un discorso in tv in cui afferma che la transizione del potere decisa dalle forze armate è stata causata dalla "sofferenza sociale ed economica" in cui versava il paese. "Il presidente sta bene e l'incolumità sua e della sua famiglia è assicurata", ha detto Moyo.

 

I residenti di Harare hanno parlato di violenti rumori di artiglieria in alcune zone della città. "Prendiamo di mira solo i criminali che circondano il presidente e che stanno commettendo dei crimini", ha aggiunto il generale in televisione. L'indipendenza del potere giudiziario è assicurata, ha spiegato ancora Moyo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi