Amazon vende pezzi in Cina per "rispettare la legge", la Cina fa acquisti da noi

Il caso delle telecamere a circuito chiuso di Pechino

Amazon vende pezzi in Cina per "rispettare la legge", la Cina fa acquisti da noi

Foto LaPresse

Roma. Il deal economico più importante degli ultimi giorni l’hanno siglato Aws, la divisione di Amazon che si occupa di cloud, e Sinnet, il suo partner cinese. Per la cifra consistente di 302 milioni di dollari, Amazon ha venduto i server e altri “asset operativi” in Cina (vale a dire: tutta la parte fisica del business cloud, quella più significativa) a Sinnet. La ragione? Non un’accurata strategia di sviluppo del business, ma la necessità di “adempiere alle leggi cinesi”. Non...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi