La guerra infinita fra Trump e i media. Con un effetto finale che ci riguarda tutti

Il presidente americano furioso fa fare due salti in più al suo scontro con la stampa

Paola Peduzzi

Email:

peduzzi@ilfoglio.it

La guerra infinita fra Trump e i media. Con un effetto finale che ci riguarda tutti

Foto LaPresse

Milano. “È francamente disgustoso il modo in cui la stampa è in grado di scrivere qualsiasi cosa voglia”, ha detto mercoledì Donald Trump. Commentava un articolo di Nbc News in cui si diceva che, nel luglio scorso, il presidente avrebbe chiesto un’espansione “10 volte tanto” dell’arsenale nucleare americano. “Pura fiction”, aveva già scritto Trump su Twitter, ma durante l’incontro ha precisato il suo disgusto, “vedo una stampa tremendamente disonesta, non si tratta nemmeno di distorsione, presentano fonti che nemmeno esistono”....

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • adebenedetti

    13 Ottobre 2017 - 20:08

    Pare che il proprietario del Washington Post il signor Bezos e la sua Creatura Amazon stiano per essere investiti da un ciclone tipo quello che ha colpito l`esibizionista Weinstein. Una testa di primaria importanza e` gia` stata fatta saltare ad Amazon. Quando parlera` di questa cosa?

    Report

    Rispondi

  • adebenedetti

    13 Ottobre 2017 - 20:08

    Ricordandole che Pompeo era un senatore romano ma tanti secoli fa e non repubblicano a Washington le ricordo pure che NBcCnon ha voluto pubblicare alcuni mesi fa l`inchiesta documentata del figlio di Mia Farrow su Weinstein. Di contro NBC ha detto che Trump vuole decuplicare l`arsenale atomico. La fonte di questa rivelazione e` segreta. Lei ci crede e la riporta. Io penso che questa anonima rivelazione sia come il Pompeo senatore repubblicano

    Report

    Rispondi

Servizi