Lo psicodramma dei socialisti spagnoli, stretti tra la Catalogna e Rajoy

Il premier spagnolo ha legato la sorte del segretario del Psoe alla sua come avrebbe fatto un vecchio sovrano con il suo scudiero

Lo psicodramma dei socialisti spagnoli, stretti tra la Catalogna e Rajoy

Pedro Sanchez e Mariano Rajoy (foto LaPresse)

Roma. A registratore spento i socialisti spagnoli ammettono: Rajoy ci ha messi “entre la espada y la pared”. In puro stile gallego, il premier spagnolo ha legato la sorte del segretario del Psoe alla sua come avrebbe fatto un vecchio sovrano con il suo scudiero. Senza socialisti il governo di minoranza a Madrid cade. Senza di loro nessuna alternativa all’assetto governativo attuale può essere nemmeno esplorata. Senza di loro il famigerato articolo 155 della Costituzione, l’armageddon anti indipendentisti catalani, non...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi