Trump vuole uccidere Kim Jong-un?

Dopo l'hackeraggio di Pyongyang ai danni di Seul, gli Stati Uniti giocano a carte scoperte nella loro guerra alla Corea del nord

Giulia Pompili

Email:

pompili@ilfoglio.it

Loading the player...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • albertoxmura

    14 Ottobre 2017 - 23:11

    Io non farei troppo affidamento sul preteso hackeraggio. Nel 1943, prima dello sbarco in Sicilia, fu scoperto un piano dettagliato d'invasione della Sardegna. Il piano venne preso molto sul serio e così si pensò a proteggere la Sardegna. Gli alleati fecero così credere alle spie italiane di avere portato alla luce i piani del nemico. Invece erano stati gli alleati a "far trovare" quel piano fasullo d'invasione della Sardegna, mentre tenevano ben nascosto quello effettivo dell'invasione della Sicilia, che infatti fu attuato senza incontrare soverchie resistenze. Così è perlomeno possibile che il "tesoro" trovato dai nordcoreani sia in realtà una polpetta avvelenata servita dagli USA per meglio coglierli di sorpresa in altro modo.

    Report

    Rispondi

  • perturbabile

    12 Ottobre 2017 - 00:12

    Che sfig....! Però questo qui va eliminato a tutti i costi, fa troppo sul serio. All'America, che è quasi sola in questa missione, è già riuscita un'azione mirata di questo tipo, con Bin Laden. Avanti comunque.

    Report

    Rispondi

Servizi