La trattativa segreta per convincere Castro a cacciare Maduro

Sembrerebbe un piano fortemente voluto dal Vaticano. In cambio il regime dell’Avana potrebbe blindare le proprie forniture di petrolio dal Venezuela anche dopo un eventuale cambio di governo

La trattativa segreta per convincere Castro a cacciare Maduro

LaPresse/EFE

Roma. Non solo Xi Jinping con la Corea del nord; non solo Putin con la Libia. Anche Raúl Castro è un “cattivo” su cui si starebbe facendo pressing per convincerlo a fare “l’onesto sensale” a Caracas, e favorire una transizione al post Maduro. E’ un piano che sarebbe voluto fortemente dal Vaticano, e in cambio al quale il regime dell’Avana riceverebbe la garanzia di blindare le proprie forniture di petrolio dal Venezuela anche dopo un eventuale cambio di governo.  ...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi