Cosa si sa dell'attacco terroristico a un ristorante in Burkina Faso

Le vittime sono 18, decine i feriti. I sospetti del governo su al Qaida che a gennaio del 2016 uccise altre 30 persone nella capitale Ouagadougou

Cosa si sa dell'attacco terroristico a un ristorante in Burkina Faso

Le forze di sicurezza sul luogo dell'attentato a Ouagadougou (foto LaPresse)

In un ristorante turco della capitale del Burkina Faso, Ouagadougou, un gruppo di uomini armati ha ucciso 18 persone e ne ha ferite diverse decine. Il governo ha definito l'evento un attacco terroristico e sospetta che gli autori della strage siano membri di una milizia attiva nella regione del Sahel e vicina ad al Qaida. Il ristorante Aziz Istanbul è molto conosciuto a Ouagadougou ed è frequentato soprattutto da stranieri. Non è ancora nota la nazionalità delle vittime e l'unica accertata è quella di un uomo turco.

 

L'intervento delle forze di sicurezza per neutralizzare gli assalitori è durato tutta la notte, dalle 23 di ieri sera (ora italiana) fino alle 5 di stamattina: il commando, secondo le ricostruzioni dei testimoni, è arrivato sul posto a bordo di motociclette e ha cominciato a sparare contro gli avventori del ristorante. La dinamica è simile a quella di un attacco precedente, avvenuto nel gennaio del 2016, quando degli uomini armati avevano assalito l'Hotel Splendid e il ristorante Cappuccino, che si trovano entrambi a pochi metri dal luogo dell'attentato di oggi. In quell'occasione l'attacco fu rivendicato da Aqim, al Qaida nel Maghreb islamico, che fece 170 ostaggi e uccise 30 persone. Dal 2012 al Qaida è presente nella regione del Sahel, dove si trovano Mali e Burkina Faso. Contro il gruppo terroristico gli stati africani hanno creato una forza multinazionale, che però non sarà operativa prima della fine di quest'anno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi