Il Qatar usa Neymar e il Psg per rifarsi il trucco davanti al mondo

L’approdo dell’attaccante brasiliano al Paris Saint-Germain è l’affare calcistico più intrigante degli ultimi anni. Cosa significa per Francia e Qatar 

Il Qatar usa Neymar e il Psg per rifarsi il trucco davanti al mondo

LaPresse/PA

Parigi. “Un re a Parigi”, ha titolato ieri L’Équipe. “Il colpo del secolo”, ha scritto il Monde. L’approdo dell’attaccante brasiliano Neymar al Paris Saint-Germain è l’affare calcistico più intrigante degli ultimi anni, sia per il modi hollywoodiani in cui è avvenuto, sia perché annuncia l’inizio di una nuova epoca per il football, arma efficace di soft power. Il Qatar, artefice dell’operazione tramite il fondo sovrano Qatar Sports Investment, proprietario del Psg, ha lanciato un messaggio politico con il trasferimento dell’ex...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • lupimor@gmail.com

    lupimor

    04 Agosto 2017 - 20:08

    Toh chi rivede: l'abbondanza dello sterco del diavolo usata per operazioni politiche. Se il Psg, con Neymar vincesse la Champion League. anche Macron e la fame di grandeur della Francia benedirebbero il Qatar. Coi risvolti politici conseguenti, per arabi e francesi. Pecuniae non olent. A Santa Marta e dalle parti delle anime belle, fanno finta di non saperlo.

    Report

    Rispondi

  • Giovanni Attinà

    04 Agosto 2017 - 19:07

    Questo rifacimento del trucco di questo Stato lascia sempre più perplessi. Uno Stato che finanzia il terrorismo e finanzia squadre come questa francese è un'offesa al mondo.

    Report

    Rispondi

Servizi