A teatro l'assassino dei bimbi ebrei di Tolosa è una vittima della società

Dopo Avignone, prosegue il tour della pièce sull'islamista Merah

Giulio Meotti

Email:

meotti@ilfoglio.it

A teatro l'assassino dei bimbi ebrei di Tolosa è una vittima della società

Moi, la mort, je l’aime, comme vous aimez la vie (dettaglio della locandina)

Roma. Il 9 e 10 dicembre si replica a Mont-Saint-Aignan. Intanto, la pièce ha raccolto un discreto successo al Festival di Avignone che si è concluso la settimana scorsa. Nella Francia dove 40 mila ebrei se ne sono andati in dieci anni, dove la kippah sta diventando un oggetto proibito per strada, dove dodici ebrei hanno perso la vita in cinque anni di attentati, Mohammed Merah è diventato il simbolo degli esclusi e delle vittime della società francese.    La...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi