La retorica bellica di Haftar è figlia del sostegno di Russia e Francia

Analisti ci dicono che la promessa di colpire le nostre navi non è credibile, ma le alleanze legittimano la spavalderia del generale. La strategia anti Serraj

La retorica bellica di Haftar è figlia del sostegno di Russia e Francia

Il generale Kalifa Haftar (foto LaPresse)

Roma. Ieri il generale libico Khalifa Haftar ha confermato la minaccia di bombardare le navi militari italiane che entreranno nelle acque territoriali libiche a seguito della richiesta di aiuto da parte del governo di Tripoli per contrastare l’attività dei trafficanti di esseri umani. “Haftar ha dato ordine al capo di stato maggiore della marina di impedire a qualsiasi nave straniera di entrare nelle acque territoriali libiche senza il suo permesso”, ha riferito il portavoce. Il governo italiano aveva ritenuto inattendibili...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • mauro

    04 Agosto 2017 - 21:09

    Quindi? Torniamo a cuccia?

    Report

    Rispondi

Servizi