In Egitto un uomo ha ucciso due turisti stranieri in un resort

Fonti del ministero dell'Interno egiziano confermano la morte di due donne. Altre quattro persone sono rimaste ferite

Un uomo ha ucciso due turisti stranieri in un resort in Egitto

Una spiaggia di Hurghada

Oggi in Egitto, in un resort sul mar Rosso, un uomo ha ucciso due turiste e ha ferito altre quattro persone di nazionalità straniera. La notizia è stata confermata da fonti del ministero dell'Interno egiziano.

 

L'aggressore era armato di un coltello ed è stato arrestato. Il motivo dell'attacco è ancora sconosciuto, ma secondo le fonti, citate da Reuters, l'assalitore è arrivato a nuoto dalla spiaggia pubblica per entrare nel resort privato che si trova a Hurghada, a 400 chilometri a sud del Cairo.

 

Sull'identità e sul numero delle vittime e dei feriti non è ancora arrivata una conferma ufficiale e anche le autorità ucraine non hanno ancora voluto rilasciare dichiarazioni. Attacchi terroristici ai danni dei turisti non sono una novità in Egitto. A gennaio, due assalitori armati di pistola, coltello e cintura esplosiva hanno aggredito dei bagnanti, sempre sulla spiaggia di Hurghada. In quell'occasione due turisti stranieri furono feriti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi