Trump Jr apre l'ennesimo fronte del Russiagate

Il presidente vuole disperatamente chiudere il caso russo, ma tra G20, hacker e il figlio maggiore ci ricasca sempre

Eugenio Cau

Email:

cau@ilfoglio.it

Trump non ne esce

Donald Trump (foto LaPresse)

Roma. “Time to move forward”, scrive Donald Trump su Twitter sulle intromissioni della Russia nella campagna elettorale americana, mostrando l’unico sentimento costante in questi mesi di smentite e doppie versioni su ogni aspetto della vicenda: l’ansia di lasciarsi l’affaire russo alle spalle, la stessa che sembra aver consigliato il licenziamento di James Comey dall’Fbi, e che ogni volta spinge Trump a definire “chiuso” un caso che non si chiude mai. E’ successo di nuovo al G20 di Amburgo, quando, al...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • carlo schieppati

    10 Luglio 2017 - 18:06

    Ma basta! Il Russiagate è una boiata pazzesca.

    Report

    Rispondi

Servizi