In Mali un commando terrorista assalta un resort

A Bamoko quattro jihadisti hanno ucciso due uomini nel Campement de Kangaba, una struttura alberghiera nella periferia della capitale maliana. Trentanove persone sono state salvate dall'irruzione dei militari

In Mali un commando terrorista assalta un resort

Domenica un resort è stato attaccato da un gruppo di miliziani islamici a Bamako, capitale del Mali. I terroristi hanno assaltato il Campement de Kangaba, un centro di villeggiatura nel quartiere Yirimadjo, nella periferia orientale della città. Due persone sono state uccide e altre due sono state ferite, ha detto la polizia maliana. Trentanove persone erano state prese in ostaggio dai quattro uomini armati di "armi automatiche e bottiglie contenenti del liquido esplosivo", ha fatto sapere la polizia, prima che le forze speciali dell'esercito del paese africano, coadiuvate dalle truppe francese, facessero irruzione nella struttura. Due assalitori sono stati uccisi, mentre altri due sono riusciti a fuggire, scrive Reuters.

 

"In un primo momento abbiamo pensato che si trattasse di un assalto di una squadra di banditi armati, ma sappiamo come agiscono, e questo assalto è stato diverso dalle rapine nelle strutture alberghiere. L'evidenza ci spinge a pensare che sia un attacco terroristico", ha detto il ministro della Sicurezza del Mali Salif Traore ai giornalisti.

 

Una delle vittime dell'attacco era un cittadino franco-gabonese, mentre l'altro non è stato ancora identificato, ha detto Traore. Otto sono i militari feriti durante la sparatoria con i terroristi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • guido.valota

    19 Giugno 2017 - 17:05

    Vabbe' ma questa è una sacrosanta reazione islamica a crociate colonialismo povertà esclusione. E poi solo due crociati uccisi, cosa volete che sia? Per non parlare, rimanendo solo ad oggi, dell'islamico contro la polizia a Parigi: un incidente puramente casuale, mentre casualmente trasportava bombole di gas, armi e proiettili: chi non tiene qualche bombola, armi e proiettili nella propria auto? Suvvia, è autoevidente il disegno per distrarre la gente dall'islamofobia che uccide a Londra.

    Report

    Rispondi

Servizi