Cosa si sa della sparatoria a San Francisco

L'uomo che ha aperto il fuoco in un ufficio dello United Postal Service nel quartiere di Potrero Hill si è sparato. Tre morti e cinque feriti

Cosa si sa della sparatoria a San Francisco

Foto LaPresse

È di tre morti e cinque feriti, secondo i media americani, il bilancio provvisorio della sparatoria in un ufficio dello United Postal Service (Ups) a San Francisco, nel quartiere di Potrero Hill, tra la Diciassettesima strada e San Bruno Avenue. L’uomo che ha aperto il fuoco, intorno alle 9 di mattino ora locale (le 18 in Italia), si è sparato ed è morto prima di arrivare in ospedale. Secondo il San Francisco Chronicle, sarebbe un dipendente della stessa azienda. La polizia riferisce che "molte persone sono state ferite" e secondo fonti della Abc7, le persone colpite e portate in ospedale sono almeno tre.

  
Riprese aeree mostrano decine di persone portate in salvo dalla polizia fuori dall’edificio, molti con indosso l’uniforme marrone dei lavoratori Ups. Un veicolo tattico delle forze di sicurezza americane è arrivato poco dopo. La polizia ha escluso inoltre che si sia trattato di un atto terroristico. In precedenza un portavoce dell'Ups aveva riferito alla Nbc che l'aggressore era un loro dipendente e si è ucciso. La polizia ha riferito invece che l'uomo indossava una divisa della polizia e ancora non è chiaro se fosse un dipendente dell'Ups.

David Phister, un testimone sentito da Abc7 che vive dall'altra parte della strada, ha dichiarato di aver sentito quattro colpi, di essere corso alla finestra a aver visto molta gente correre fuori dall'edificio. Secondo Phister la zona dove è avvenuta la sparatoria è sulla porte del garage all'angolo tra la Diciassettesima strada e Utah (quindi una via parallela a San Bruno Avenue), una parte dell'edificio che è utilizzata solo dai dipendenti Ups.
 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi