Identificato il terzo terrorista di Londra. E' un italo-marocchino

La polizia di Londra non ha ancora confermato, ma fonti dell'intelligence italiana dicono che l'uomo si chiama Youssef Zaghba. La madre è un'italiana e vive a Bologna 

Cosa succederà dopo l'attentato di Londra?

Veglia a Trafalgar Square per le vittime di Westminster (foto LaPresse)

Una fonte dell'intelligence italiana, sentita da Reuters, dice che è Youssef Zaghba, un giovane di 22 anni nato a Fez da madre italiana e padre marocchino, il terzo terrorista che ha compiuto l'attacco di Londra sabato scorso. Secondo la fonte, la madre del ragazzo abita attualmente Bologna, dove il giovane si è recato più volte negli ultimi anni. Il Corriere della Sera ha scritto che Zaghba era stato fermato all'aeroporto di Bologna nel 2016, mentre cercava di volare verso la Siria. In quell'occasione le autorità italiane avrebbero segnalato il giovane negli archivi internazionali come sospetto “foreign fighter”.

    

Intanto la polizia di Londra ha commentato con cautela la notizia, dichiarando a Reuters che "le indagini sono ancora in corso". "Confermeremo il nome quando saremo in grado di farlo", ha detto un portavoce. Gli altri due attentatori, i cui nomi sono stati resi noti ieri, sono Khuram Butt, 27 anni, e Rachid Radouane, 30, entrambi residenti a Barking, nella parte est di Londra. Tutti e tre gli uomini sono stati uccisi dalla polizia poco dopo l'attentato, in cui sono state uccise sette persone e ferite altre 48. Le dodici persone arrestate domenica a Londra nel corso delle indagini sono state invece rilasciate. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • tamaramerisi@gmail.com

    tamaramerisi

    06 Giugno 2017 - 14:02

    Speriamo che la fonte d' intelligence italiana sapesse cosa stava facendo parlando a Reuters.

    Report

    Rispondi

Servizi